Ricevuta di pagamento diritti sanitari all'ASL (ex ATS)

Il 29 luglio 2017 è stata pubblicata la Deliberazione della Giunta Regionale 17/07/2017, n. 10/6894, con la quale Regione Lombardia ha deciso di adottare nuovi moduli, unificati e standardizzati, per presentare segnalazioni, comunicazioni e istanze in materia di attività edilizia.

 

Pertanto, a partire da lunedì 2 ottobre non sarà più possibile inviare istanze CILA e PDC con la vecchia modulistica, comprese quelle che erano in fase di compilazione.

I moduli telematici possono essere compilati solo dagli utenti che accedono con CNS.
Descrizione: 

I diritti sanitari all'ASL (ex ATS) sono determinati dalla Deliberazione del Direttore Generale 19/03/2014, n. 309 e devono essere versati quando previsti. Per capire se  una particolare istanza prevede il pagamento dei diritti sanitari all'ASL (ex ATS) si consiglia di prendere contatto con il SUAP o con l'ASL (ex ATS) territorialmente competente.

Il versamento di € 36,21 (trentasei/21) deve essere eseguito con versamento sul Conto Corrente Postale n. 16182248, intestato a ATS Provincia di Bergamo. Nella causale occorre specificare Segnalazione certificata di inizio attività e codice fiscale o partita IVA del richiedente.

Se non sai come predisporre la documentazione richiesta puoi consultare una guida veloce.



Comune AveraraComune BraccaComune BranziComune Camerata CornelloComune CaronaComune CassiglioComune CornalbaComune CusioComune DossenaComune Isola di FondraComune LennaComune MezzoldoComune Moio de' CalviComune Oltre il ColleComune OrnicaComune PiazzatorreComune RoncobelloComune Santa BrigidaComune SedrinaComune ValnegraComune Valtorta

 

 

 

 

 

 

 

Copyright© Aggregazione comuni brembani - Tutti i diritti riservati

Lo Sportello telematico unificato  |  Diritti e Privacy  |  Credits