Fiscalizzazione dell'illecito edilizio

In attuazione di quanto previsto dalla Decreto del Dirigente di Unità Organizzativa 03/05/2016, n. 3809 non è più possibile compilare pratiche sismiche dallo sportello telematico.

Inoltre, a partire dal 27 novembre, non sarà più possibile inviare le pratiche sismiche in fase di compilazione.

Descrizione dell'istanza
Cos'è: 

Fiscalizzazione dell'illecito edilizioGli interventi e le opere realizzati in parziale difformità dal titolo abilitativo all'intervento edilizio devono essere rimossi o demoliti a cura e spese dei responsabili dell'abuso.

Se però risulta impossibile demolire senza pregiudizio della parte eseguita in conformità, l'articolo 34 del Decreto del Presidente della Repubblica 06/06/2001, n. 380 prevede la facoltà di avvalersi della cosiddetta fiscalizzazione dell'illecito edilizio.

L'impossibilità di demolire deve essere fatta valere dall'interessato e accertata dal Comune nella fase successiva all'ingiunzione, ovvero quando si perviene all'emissione dell'ordine di demolizione.

La fiscalizzazione dell'illecito edilizio consiste nell'applicare una sanzione pecuniaria:

  • per gli immobili ad uso residenziale, pari al doppio del costo di produzione della parte di opera realizzata in difformità
  • per gli immobili ad uso diverso da quello residenziale, pari al doppio del valore venale determinato a cura dell'Agenzia delle Entrate.

La fiscalizzazione dell'illecito edilizio è limitata esclusivamente agli interventi eseguiti in parziale difformità dal titolo abilitativo all'intervento edilizio e non si applica agli interventi eseguiti in assenza del titolo abilitativo, in totale difformità o con variazioni essenziali, per i quali si applica la procedura dettata dall'articolo 31 del Decreto del Presidente della Repubblica 06/06/2001, n. 380.
Non equivale inoltre ad una sanatoria dell'abuso edilizio in quanto non determina una regolarizzazione dell'illecito e non autorizza il completamento delle opere che vengono tollerate, nello stato in cui si trovano, solo in funzione della conservazione di quelle realizzate legittimamente (Sentenza della Corte di Cassazione 23/03/2004, n. 13978). 

Documentazione richiesta per la presentazione dell'istanza
Allegati obbligatori: 
Ulteriori allegati (solo nei casi previsti): 
Informazioni sull'istanza
Dove si presenta: 
Allo sportello dell'ufficio
Allo sportello telematico

Comune AveraraComune BraccaComune BranziComune Camerata CornelloComune CaronaComune CassiglioComune CornalbaComune CusioComune DossenaComune Isola di FondraComune LennaComune MezzoldoComune Moio de' CalviComune Oltre il ColleComune OrnicaComune PiazzatorreComune RoncobelloComune Santa BrigidaComune SedrinaComune ValnegraComune Valtorta

 

 

 

 

 

 

 

Copyright© Aggregazione comuni brembani - Tutti i diritti riservati

Lo Sportello telematico unificato  |  Diritti e Privacy  |  Credits