Autorizzazione all'esecuzione di opere e lavori su beni culturali

Il 29 luglio 2017 è stata pubblicata la Deliberazione della Giunta Regionale 17/07/2017, n. 10/6894, con la quale Regione Lombardia ha deciso di adottare nuovi moduli, unificati e standardizzati, per presentare segnalazioni, comunicazioni e istanze in materia di attività edilizia.

 

Pertanto, a partire da lunedì 2 ottobre non sarà più possibile inviare istanze CILA e PDC con la vecchia modulistica, comprese quelle che erano in fase di compilazione.

Descrizione dell'istanza
Cos'è: 

Autorizzazione all'esecuzione di opere e lavori su beni culturali

L'esecuzione di opere e lavori di qualsiasi genere sui beni culturali richiede il rilascio dell'autorizzazione da parte della Soprintendenza (articolo 21, comma 4 del Decreto Legislativo 22/01/2004 n. 42).

I beni culturali soggetti ad autorizzazione sono:

  • beni per i quali sia stata eseguita con esito positivo la verifica di interesse
  • beni per i quali sia stato emesso un provvedimento di dichiarazione di interesse
  • i beni culturali di proprietà pubblica che hanno più di settanta anni e di autori non viventi finché non è intervenuta la preventiva verifica di interesse.

Il richiedente deve presentare un progetto o una descrizione tecnica dell'intervento.
Per interventi da realizzarsi con procedure edilizie semplificate il richiedente deve trasmettere allo Sportello Unico l'autorizzazione preventivamente ottenuta e corredata dal relativo progetto.

Documentazione richiesta per la presentazione dell'istanza
Ulteriori allegati (solo nei casi previsti): 
Informazioni sull'istanza
Dove si presenta: 
Allo sportello dell'ufficio
Allo sportello telematico
Pagamenti: 

Il procedimento prevede il pagamento dell'imposta di bollo da 16 €.

Iter del procedimento: 

L’autorizzazione è rilasciata dal Soprintendente entro 120 giorni dalla richiesta e può contenere prescrizioni.
Il termine può essere sospeso:

  • fino al ricevimento della documentazione richiesta dalla Soprintendenza per chiarimenti o integrazioni progettuali
  • per richiesta di chiarimenti o integrazioni progettuali
  • fino all'acquisizione degli accertamenti d'ufficio e comunque per non più di 30 giorni, per accertamenti di natura tecnica sul bene di cui la Soprintendenza ha dato comunicazione al richiedente.

Il procedimento di rilascio dell'autorizzazione è descritto in dettaglio dall'articolo 22 del Decreto Legislativo 22/01/2004 n. 42.

Comune AveraraComune BraccaComune BranziComune Camerata CornelloComune CaronaComune CassiglioComune CornalbaComune CusioComune DossenaComune Isola di FondraComune LennaComune MezzoldoComune Moio de' CalviComune Oltre il ColleComune OrnicaComune PiazzatorreComune RoncobelloComune Santa BrigidaComune SedrinaComune ValnegraComune Valtorta

 

 

 

 

 

 

 

Copyright© Aggregazione comuni brembani - Tutti i diritti riservati

Lo Sportello telematico unificato  |  Diritti e Privacy  |  Credits