Ascensori e montacarichi (immatricolazione e aggiornamento messa in esercizio)

In attuazione di quanto previsto dalla Decreto del Dirigente di Unità Organizzativa 03/05/2016, n. 3809 non è più possibile compilare pratiche sismiche dallo sportello telematico.

Inoltre, a partire dal 27 novembre, non sarà più possibile inviare le pratiche sismiche in fase di compilazione.

Descrizione dell'attività
Cos'è: 

Ascensori e montacarichi, immatricolazione e messa in esercizio

Ascensore

È una cabina con comandi interni che collega i diversi piani di un edificio. È mossa da un motore e si sposta lungo guide rigide, la cui inclinazione sull'orizzontale è superiore a 15 gradi. L’ascensore può trasportare:

  • solo persone
  • sia persone che cose
  • soltanto cose se la cabina è accessibile, cioè se una persona può entrarvi senza difficoltà, altrimenti è considerato montacarichi.

Montacarichi

È una cabina a motore di portata superiore a 25 kg che collega i piani di un edificio e che si sposta lungo guide rigide con un’inclinazione sull'orizzontale superiore a 15 gradi. Il montacarichi trasporta solo cose e nella maggior parte dei casi è inaccessibile alle persone. Anche se, vista la grandezza dell’apparecchio, una persona potrebbe entrarvi senza difficoltà, il montacarichi non deve comunque essere utilizzato per il trasporto della persona e non deve essere munito di comandi situati al suo interno.

Piattaforma elevatrice per disabili

È una cabina a motore che collega i piani di un edificio e che si sposta lungo guide rigide con altezza superiore a due metri. È destinata al trasporto di persone disabili.

Requisiti per l'esercizio dell'attività: 

Per svolgere l’attività è necessario presentare la comunicazione per la messa in esercizio e il suo aggiornamento (articolo 12 del Decreto del Presidente della Repubblica 30/04/1999, n. 162).

La comunicazione di messa in esercizio, con conseguente richiesta del numero di immatricolazione, deve essere inviata entro 60 giorni dalla data della dichiarazione di conformità dell'impianto. Il richiedente deve inoltre inviare una copia della comunicazione al soggetto competente delle verifiche periodiche.

Quando si apportano modifiche costruttive all'impianto, la comunicazione di aggiornamento di messa in esercizio  deve essere inviata sia al Comune che al soggetto competente per le verifiche periodiche.

Domande e comunicazioni
Documentazione necessaria alla presentazione dell'istanza.
Note: 

Aggiornamento messa in esercizio

Apertura, trasferimento o ampliamento dell'attività

Documentazione da presentare per l'inizio dell'attività, o per la modifica di sede, locali, ciclo produttivo, aspetti merceologici, ecc.

Note: 

Messa in esercizio

Informazioni sull'istanza
Dove si presenta: 
Allo sportello telematico
Iter del procedimento: 

Per la messa in esercizio di un impianto l'ufficio competente del Comune assegna all'impianto stesso, entro 30 giorni, un numero di matricola che deve essere comunicato al proprietario o al suo legale rappresentante e al soggetto competente per l'effettuazione delle verifiche periodiche (articolo 12 del Decreto del Presidente della Repubblica 30/04/1999, n. 162).

Comune AveraraComune BraccaComune BranziComune Camerata CornelloComune CaronaComune CassiglioComune CornalbaComune CusioComune DossenaComune Isola di FondraComune LennaComune MezzoldoComune Moio de' CalviComune Oltre il ColleComune OrnicaComune PiazzatorreComune RoncobelloComune Santa BrigidaComune SedrinaComune ValnegraComune Valtorta

 

 

 

 

 

 

 

Copyright© Aggregazione comuni brembani - Tutti i diritti riservati

Lo Sportello telematico unificato  |  Diritti e Privacy  |  Credits